RISPARMIARE SULL’ENERGIA ELETTRICA/ Ottimizzare l’uso di computer, forno, condizionatore, ascensore, prese elettriche e molto altro

COME RIDURRE GLI SPRECHI E RISPARMIARE SULLA BOLLETTA

 Spesso il risparmio energetico è determinato da pochi ma importanti gesti quotidiani. Una componente fondamentale per risparmiare sull’energia elettrica, ad esempio, è l’uso intelligente e oculato delle apparecchiature e degli elettrodomestici che possediamo in casa. Vediamo alcuni esempi.

 

COMPUTER

Se non si utilizza il pc per più di mezz’ora è buona regola spegnerlo, staccando la presa. In alternativa è  comunque opportuno attivare la modalità stand-by, e anche spegnere lo schermo garantisce un risparmio di energia. Ricordiamo che un pc in stand-by consuma oltre i 20Watt per ora, mentre acceso anche 1 kWh

Ecco alcune regole generali per risparmiare energia con il PC: 

  • Impostare l’opzione relativa al risparmio energetico.
  • Verificare se nelle impostazioni per il risparmio energetico del sistema operativo è possibile attivare le funzioni di spin down (rallentamento) del disco rigido quando il computer non viene adoperato per un certo periodo di tempo.
  • Nell’acquisto di un nuovo computer, scegliere un portatile: i consumi sono inferiori rispetto a un fisso.

 

PRESE 

Anche le prese elettriche consumano energia, per questo è buona abitudine interrompere la fornitura di corrente elettrica quando i dispositivi hanno finito di caricare o sono spenti. Sarà più facile utilizzare le multiprese per poter disattivare simultaneamente più apparecchi e spegnere anche le lucine che indicano lo stand-by che consumano corrente inutilmente. 

Altro accorgimento utile è fornirsi di una multipresa con fusibile salvafulmini, oltre all’interruttore. In caso di aumento improvviso di tensione elettrica, che si verifica per esempio durante i temporali, il fusibile salvafulmini salta impedendo così la trasmissione di corrente elettrica ed evitando bruciature o corti circuiti.

 

FORNO ELETTRICO

Il forno elettrico consuma circa 170 kWh all’anno per quindici minuti di utilizzo quotidiano, con un’incidenza notevole sul costo della bolletta e sul consumo di energia domestico. 

Ecco alcune regole per ridurre gli sprechi e garantire un risparmio economico sui consumi: 

  • Evitare il preriscaldamento, calcolando i tempi di cottura senza lasciare il forno acceso inutilmente.
  • Non aprire lo sportello durante la cottura, evitando così di perdere grandi quantità di calore.
  • Utilizzare un timer per impostare i tempi di cottura.
  • Prediligere i modelli ventilati, dotati appunto di ventola che permette la circolazione uniforme dell’aria, tempi di cottura più brevi e a temperature più basse.
  • Non utilizzare fogli di alluminio durante la cottura, poiché impediscono all’aria di fluire liberamente nel forno diminuendone l’efficienza, e aumentando di conseguenza il consumo di energia.
  • Spegnere in anticipo il forno, utilizzando così il calore residuo per terminare la cottura.
  • Prediligere, ove possibile, l’utilizzo del forno a microonde che garantiscono una trasmissione del calore più efficiente rispetto ai forni tradizionali, e quindi un risparmio di energia. 

 

CONDIZIONATORE

Se possibile,  meglio ricorrere a metodi più naturali per rinfrescare la casa, come creare correnti d’aria tra una stanza e l’altra, usare il verde per abbassare le temperature esterne, garantire una maggiore coibentazione, oppure usare l’aria condizionata in modo intelligente.

Ecco alcune semplici regole da seguire per risparmiare energia:

  • Non esagerare con il freddo: la differenza di temperatura tra l’esterno e l’interno non deve superare i sei gradi, anche per evitare problemi di salute.
  • Controllare i filtri dell’impianto almeno una volta l’anno per evitare il maggior assorbimento di corrente e gas e la presenza di agenti esterni, quali muffe e batteri, che possano nuocere alla salute. 
  • Evitare la dispersione di aria fredda.
  • Limitare al massimo l’utilizzo durante le ore notturne, utilizzando la funzione “notte” o la programmazione dell’apparecchio.
  • Evitare di accendere il condizionatore nelle stanze in cui non si trascorre la maggior parte del tempo.
  • Nelle zone della casa non esposte direttamente al sole optare per l’utilizzo di un apparecchio per il raffreddamento al posto del condizionatore.


FASCE ORARIE E MIGLIOR MOMENTO DI UTILIZZO

Se il fornitore del vostro contratto prevede una tariffazione bioraria o multioraria, impostare i timer dei propri elettrodomestici, o comunque utilizzarli nelle fasce orarie meno costose, garantirà un notevole taglio alle spese della bolletta.

 

ASCENSORE

I consumi annui di un ascensore incidono notevolmente sulle spese di un condominio. Anche l’ascensore in stand-by, cioè non attivo, assorbe circa il 70% dell’elettricità che richiede in totale, in particolare per l’illuminazione. È generalmente buona norma, anche per la propria salute, non usarlo se si abita entro i primi 3 piani, evitarne l’uso tutte le volte che è possibile e scendere comunque le scale per fare  esercizio fisico. 

 

CAMBIO DI FORNITORE ENERGETICO

Sarà utile analizzare le offerte dei vari fornitori in modo da scegliere la tariffa per l’elettricità più conveniente e adatta alle nostre abitudini. Per risparmiare sui costi dell’energia risulta fondamentale la selezione e il confronto tra le offerte dei vari fornitori a mercato libero o vincolato.

 

Scopri subito quanto puoi risparmiare sulla tua bolletta!

Chiedi una valutazione gratuita inviando una scansione o una foto della bolletta all’indirizzo convenzioni@aletheiaservizi.com oppure inviala attraverso Whatsapp al numero 3939708407.

Il nostro tecnico specializzato, attraverso l’uso dell’«algoritmo Gas e Luce» produrrà la scheda di valutazione «Convenienza e Affidabilità».

RISPARMIARE SULL’ENERGIA È FACILE!

Scopri di più

CONTATTACI

We're not around right now. But you can send us an email and we'll get back to you, asap.

Sending

©2021 Aletheia Store. Powered by Mediaera

Accedi con le tue credenziali

or    

Hai dimenticato le tue credenziali?