F.A.Q. Le nostre risposte ai vostri quesiti

La polizza RC professionale di Generali Italia ha un’impostazione di tipo “anglosassone” ed opera, quindi, in base al principio che tutto ciò che non sia contemplato nelle esclusioni previste all’art. 8 e non sia vietato per legge, sia automaticamente incluso. Ciò significa che tutte le attività che esercita il dipendente di banca sono comprese, purché regolarmente svolte.

       La garanzia comprende anche le somme che a seguito dell’esercizio del diritto di rivalsa l’Assicurato debba corrispondere all’Istituto di Credito o altro Ente di appartenenza che abbia risarcito il danno a Terzi.

       Si è privilegiato questo testo di polizza rispetto a quelli che elencano le attività in copertura, in quanto nell’elencazione che viene fatta può sempre sfuggire qualche aspetto lavorativo o non venir comprese le nuove attività che man mano una banca in continua evoluzione introduce nella sua organizzazione.

SI’. La copertura assicurativa della polizza RC Professionale di Generali Italia è comprensiva delle eventuali spese legali della difesa in giudizio nel limite di un quarto del massimale e riferibili ai casi previsti nell’art. 1 (Oggetto dell’assicurazione) ed in specie per fatti attinenti a perdite patrimoniali involontariamente cagionate a Terzi, comprendendo nei “Terzi” anche l’Azienda in cui lavoro, in relazione all’espletamento ed all’adempimento di compiti di ufficio o di incarichi affidatimi nella mia qualità di dipendente?

I documenti da allegare variano in base all’entità del sinistro. Per le deficienze di cassa fino ad € 249,99 i documenti da allegare alla denuncia del sinistro sono:

  1. a) copia della scheda di adesione alla polizza;
  2. b) copia del bonifico bancario attestante l’avvenuto pagamento della copertura assicurativa;
  3. c) copia della denuncia di sinistro firmata dall’Assicurato;
  4. d) copia della dichiarazione sottoscritta dall’Azienda che confermi la mancanza di cassa e l’avvenuta refusione;
  5. e) copia del foglio cassa del giorno dell’evento sinistrale o documento sostitutivo e/o equivalente;
  6. f) copia della nota di addebito interna operata dall’Azienda nei confronti dell’Assicurato;
  7. g) dati necessari a Generali Italia S.p.A. per effettuare il bonifico a favore del cassiere (Banca d’appoggio + Agenzia, intestazione del c/c e codice IBAN).

Se il sinistro è pari a € 250,00 e fino a € 1.000,00, ai documenti sopra elencati va aggiunto anche una “dichiarazione di non copertura assicurativa predisposto e sottoscritto da parte dell’Azienda.

Se il sinistro supera € 1.000,00, in aggiunta ai documenti di cui sopra deve essere presentata una dichiarazione sostitutiva del rapporto ispettivo.

Alla polizza RC Professionale di Generali Italia possono aderire tutti gli iscritti al sindacato First/Cisl (dipendenti anche temporanei e/o interinali Cisl) di ogni ordine e grado, operanti presso qualsiasi sede e/o dipendenza e/o rappresentanza di Enti Creditizi, Enti Finanziari, Società già destinatarie del Contratto Nazionale di lavoro ABI e loro contratti complementari, Società di Riscossioni, Banche di Credito Cooperativo e Casse Rurali, Società di Assicurazione.

Le polizze RC Cassieri ed RC Professionale non prevedono il rimborso di parte del premio per eventuali periodi in cui non si ha necessità di usufruire delle coperture assicurative. Anzi, come previsto dalle vigenti condizioni, il premio versato alla compagnia assicurativa resta da questa comunque acquisito, anche in caso di non utilizzo della polizza o di cessazione del rischio.

La copertura assicurativa decorre dalle ore 24 del 31 dicembre per tutti coloro che aderiscono alla polizza dell’anno successivo nel mese di dicembre precedente (es.: se aderisco alla polizza RC Professionale o RC Cassieri di Generali Italia per l’anno 2019 ed effettuo il bonifico per il pagamento del premio il 27 dicembre 2018, la copertura assicurativa parte dalle ore 24 del 31 dicembre 2018).

La copertura assicurativa parte dalle ore 24 del giorno in cui si effettua il bonifico con valuta al beneficiario entro massimo 3 giorni lavorativi dalla data del bonifico. In caso contrario la copertura assicurativa decorrerà dalle ore 24:00 del giorno di valuta per il beneficiario.

SI’, a condizione che tale richiesta tragga origine da un danno non conosciuto al momento in cui si è aderito alla polizza. La garanzia fino all’anno 2018 vale per le richieste presentate per la prima volta all’Assicurato nel corso del periodo di efficacia dell’assicurazione, a condizione che tali richieste traggano origine da un danno non conosciuto a seguito di comportamenti colposi posti in essere non oltre 5 anni prima dell’adesione del dipendente Assicurato.

Dal 2019 la retroattività viene aumentata a 10 anni.

SI’. La polizza RC Professionale copre anche le richieste di risarcimento effettuate entro 1 anno dalla cessazione della polizza purché l’evento si sia verificato durante il periodo di validità della polizza stessa.

SI’. E’ possibile aumentare i massimali scegliendo l’opzione più consona tra quelle previste nella scheda di adesione. In questo caso è necessario rivolgersi ad Aletheia Assicurazioni (tel.: 06-87809840 – mail: servizi@aletheiaservizi.it) per gli adempimenti del caso.

SI’. La polizza RC Professionale di Generali Italia prevede la cosiddetta “garanzia postuma”. Con tale garanzia, nei casi di scioglimento del rapporto assicurativo per cessazione dal servizio, dimissioni volontarie, pensionamento o cambio funzione, l’assicurato potrà chiedere alla Società di poter disporre di un ulteriore periodo di 5 anni per la denuncia del sinistro per i danni derivanti da comportamenti colposi posti in essere durante il periodo di validità della polizza e non ancora manifestatisi e non denunciati a Generali. La richiesta dovrà essere inoltrata entro il trentesimo giorno successivo al termine del periodo di annualità assicurativa per il quale è stato pagato il premio.

Il premio unico da versare alla Compagnia, a fronte di tale estensione, sarà equivalente a quello pagato per l’annualità immediatamente precedente il fatto che ha determinato la cessazione del rapporto assicurativo.

Alla polizza RC Cassieri o RC Professionale di Generali Italia è possibile aderire anche in corso d’anno. La polizza ha un’ampia flessibilità avendo introdotto la mensilizzazione del premio. Il rateo da pagare, calcolato in pro rata temporis, è pari ai mesi di validità della polizza, a partire da quello dell’adesione fino al 31 dicembre.

Alla polizza RC Cassieri di Generali Italia possono aderire tutti gli iscritti al sindacato First/Cisl (dipendenti anche temporanei e/o interinali Cisl) che prestano servizio come Cassiere o Ufficiale di Riscossione presso Istituti di Credito e Risparmio, Società di Assicurazioni, Società di Riscossioni, ubicati in Italia, Repubblica di San marino e Stato del Vaticano.

Buongiorno , riscontriamo la sua comunicazione giuntaci per posta elettronica il 20 marzo scorso ed al riguardo, dopo gli opportuni approfondimenti di natura anche giuridica, Le comunichiamo quanto appresso.

La Polizza R.C. Professionale di Generali Italia stipulata in convenzione con la First/Cisl, all’interno delle proprie condizioni generali e sino al 31.12.2017, riportava tra le esclusioni degli eventi garantiti (cfr. in tale direzione l’art. 8 – lett. e) “…i danni:… conseguenti a sanzioni fiscali, amministrative e/o pecuniarie in genere, multe, ammende, il tutto inflitto direttamente al dipendente dalle autorità governative (antimafia e legislazione assimilabile);…”. 

Dal primo gennaio 2018 la Compagnia ha eliminato le riferite esclusioni dalle condizioni generali e nella circostanza una primordiale brochure edita dalla First Cisl aveva rilevato tale novità esplicitando che la copertura assicurativa della R.C. Professionale si estendesse anche alle sanzioni fiscali, amministrative e/o pecuniarie in genere, multe, ammende, inflitte direttamente al dipendente dalle autorità governative (antimafia e legislazione assimilabile).

L’equivoco, nascente evidentemente dalle condizioni generali palesemente innovative rispetto a quelle precedenti nonchè da un’iniziale indicazione,  veniva prontamente eliminato con i correlati pareri richiesti all’avvocato Maurilio D’Angelo (legale della First Nazionale) il quale nella circostanza non mancava di evidenziare che l’art. 12 del Testo aggiornato alle modifiche introdotte con il DECRETO 17 luglio 2017, (in G.U. 23/08/2017, n.196) recita testualmente quanto segue: “Operazioni vietate –  1. Sono vietate le associazioni tontinarie o di ripartizione, le assicurazioni che hanno per oggetto il trasferimento del rischio di pagamento delle sanzioni amministrative e quelle che riguardano il prezzo del riscatto in caso di sequestro di persona. In caso di violazione del divieto il contratto é nullo…”. Peraltro, anche l’IVASS (Istituto di Vigilanza delle Assicurazioni) nel suo “Regolamento n. 29 del 16.3.2009” (Gazzetta Ufficiale n. 69 del 24.3.2009) prevedeva all’art. 4 – punto 3 che Non è assicurabile il rischio relativo al pagamento di una sanzione amministrativa anche nel caso di accollo da parte di un Ente della somma corrispondente alla sanzione comminata all’autore dell’illecito, quando l’Ente rinuncia alla rivalsa nei confronti del responsabile stesso”.

Ne consegue che, pur possedendo la polizza Generali Italia una impostazione rispetto alla quale l’operatività della copertura è garantita in ordine a tutti gli eventi non espressamente esclusi, non è ammissibile (pena l’illiceità del contratto medesimo) consentire ad una Compagnia Assicurativa di risarcire elementi sanzionatori che fuoriescono dall’ambito di legge. 

In tale direzione, l’Organizzazione Sindacale ha chiarito gli elementi con apposita circolare, che fugava ogni dubbio interpretativo sulla nebulosa vicenda.

Nella scheda di adesione che ciascun aderente sottoscrive è riportato, ben evidenziato in grassetto e sottolineato, che la scheda di adesione unitamente alla copia del bonifico andato a buon fine, per l’esatto importo del premio (annuo o pro rata temporis), avrà valenza di quietanza e pertanto non sarà necessaria alcuna posta elettronica di conferma di copertura assicurativa.

Si conferma che le polizze RC Cassieri ed RC Professionale di Generali Italia scadono tutte il 31 dicembre di ogni anno. Per proseguire la copertura assicurativa nell’anno successivo, l’iscritto dovrà effettuare una nuova adesione ricompilando e firmando la documentazione prevista per quell’anno. Vale a dire: scheda di adesione, modulo “adeguatezza”, modulo “privacy”. Tali moduli, assieme alla copia del bonifico effettuato per il pagamento del premio, dovranno essere inviati alla mail adesioni@aletheiaservizi.it o al numero di fax 06-87153053; in alternativa potranno essere caricati direttamente sulla propria posizione utilizzando le password personali.

CONTATTACI

We're not around right now. But you can send us an email and we'll get back to you, asap.

Sending

©2021 Aletheia Store. Powered by Mediaera

Accedi con le tue credenziali

or    

Hai dimenticato le tue credenziali?